È partito il 1° febbraio il bando “Adrion”, programma di Cooperazione territoriale nell’Unione europea (Ue), di cui la Regione Emilia-Romagna è Autorità di Gestione per conto della Commissione europea, con l’obiettivo di sostenere l’innovazione, valorizzazione dei beni naturali e culturali e realizzare servizi integrati di trasporto e di mobilità nell’area adriatico-ionico.

Il progetto vede coinvolti Croazia, Grecia Slovenia Italia, con l’aggiunta di quattro Stati non ancora membri dell’Ue (Albania, Bosnia-Erzegovina,  Montenegro e Serbia).

Sono 33 milioni di euro i fondi a disposizionedi “Adrion” e quattro sono gli obiettivi che l’iniziativa deve raggiungere:

  • Regione Innovativa e intelligente”, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo di un sistema regionale dell’innovazione per l’area adriatico-ionica;
  • Regione sostenibile”, che mira a promuovere la valorizzazione e la conservazione dei beni naturali e culturali come asset di crescita sostenibile nell’area e a rafforzare la capacità di affrontare a livello transnazionale la vulnerabilità ambientale;
  • Regione connessa”, con lo scopo di  migliorare la capacità per i servizi integrati di trasporto e di mobilità e multimodalità;
  • sviluppare la macro regione Adriatico Ionica “EUSAIR”.

 Il bando rimarrà aperto fino al 25 Marzo 2016 e le adesioni potranno essere presentate solamente attraverso il sistema informativo web-based di monitoraggio (e-MS) disponibile all’indirizzo www.interregadrion.eu. 

Fonte: http://www.interregadrion.eu/