C’è tempo fino al 15 aprile prossimo per presentare progetti smart city a Roma che prevedono un investimento complessivo di importo minimo di 20.000 euro ed un importo massimo di 200.000 euro.

Il Dipartimento Politiche delle Periferie, Sviluppo Locale, Formazione e Lavoro del Comune di Roma, per la realizzazione di interventi a sostegno delle attività imprenditoriali nella periferia, ha pubblicato lo scorso dicembre un “avviso esplorativo per l’acquisizione di possibili azioni imprenditoriali attivabili, caratterizzate da un certo grado di innovazione e utilizzo di nuove tecnologie”.

Dopo una prima scadenza, prevista per febbraio 2016, è stata decisa una proroga dell’Avviso al prossimo 15 aprile.

 Come spiega una nota del Comune, saranno ritenute di primario interesse le proposte che prevedono l’utilizzo di brevetti industriali già registrati, o su cui attivare una proposta di registrazione, i progetti che utilizzeranno nuove tecnologie (app e/o informatica tridimensionale) e le proposte direttamente collocabili nei settori di sviluppo primari dell’area romana (turismo, valorizzazione beni culturali, valori storico ambientali, ecc) volti a creare sinergie con il resto della città.

Le proposte progettuali dovranno pertanto pervenire sempre ed esclusivamente via posta elettronica certificata entro le ore 12.00 del 15/04/2016 all’indirizzo pec:protocollo.periferie@pec.comune.roma.it.