da www.ilsole24ore.com


Rilanciare l’occupabilità e l’inclusione per tornare a crescere; migliorare la qualità della vita nelle città per sviluppare nuovi modelli di produzione, consumo e stili di vita sostenibili; mettere la trasparenza e il rispetto dei diritti umani al primo posto nelle strategie e nei comportamenti aziendali. Questi gli obiettivi che le 10mila imprese più avanzate d’Europa hanno individuato e messo al centro del Milan Manifesto – Enterprise 2020.

I primi contenuti del Manifesto sono stati anticipati oggi a Milano nel corso di una Conferenza Stampa organizzata da Fondazione Sodalitas presso Assolombarda.
Il Manifesto, che verrà lanciato ufficialmente il prossimo 19 giugno in Expo durante la Conferenza Internazionale “LAST CALL to Europe 2020”, sarà lo strumento con cui imprese e Commissione Europea dialogheranno per realizzare insieme una crescita sostenibile.
“Realizzare una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva significa migliorare la qualità della vita e il benessere di oltre 500 milioni di cittadini europei” ha dichiarato Diana Bracco, Presidente di Fondazione Sodalitas. Senza il contributo delle imprese più avanzate, questo obiettivo sarebbe irraggiungibile. Ci aspettiamo che la nuova Commissione Europea riconosca la leadership delle imprese sostenibili per dare all’Europa il futuro di cui ha bisogno”.

Il Milan Manifesto – Enterprise 2020, una volta finalizzato, sarà sottoscritto dalle 41 organizzazioni che, come Fondazione Sodalitas in Italia, sono impegnate ad attuare l’Agenda europea sulla Sostenibilità in 29 Paesi del continente; i contenuti, gli obiettivi e le azioni concrete indicate nel documento diventeranno così strumento operativo per oltre 10mila imprese, che con la loro attività possono dare un contributo decisivo a un futuro di crescita e inclusione.

“LAST CALL to Europe 2020”: il programma della Conferenza
Durante la conferenza stampa di oggi è stata presentata ufficialmente l’agenda di “LAST CALL to Europe 2020”, l’evento che Fondazione Sodalitas – in collaborazione con CSR Europe – dedicherà alla Sostenibilità d’impresa durante Expo Milano 2015.
Al convegno – che si articolerà in una sessione plenaria al mattino e 3 Workshop paralleli il pomeriggio – è prevista la partecipazione di oltre 50 relatori provenienti da tutto il mondo.
Dalla digital education ai Big Data, dalla sharing economy alle smart cities, dall’impresa sociale all’inclusione: questi alcuni dei contenuti che verranno approfonditi nel corso della giornata con il contributo dei più autorevoli protagonisti mondiali su ciascun tema.

“L’evento LAST CALL to Europe 2020 può contribuire a stimolare una vera e propria adozione da parte delle imprese di approcci strategici alla sostenibilità” ha dichiarato Stefano Firpo, Direttore Generale per la Politica Industriale, la Competitività e le PMI del Ministero per lo Sviluppo Economico, che interverrà alla Conferenza. Sempre più imprese hanno in essere programmi di sostenibilità, tuttavia queste attività sono spesso frammentate, non finanziate da adeguati investimenti e non collegate a innovazioni di prodotto e di processo. È quindi importante dare un forte messaggio alle aziende invitandole a combinare innovazione e sostenibilità e ad integrare questo approccio nella strategia di business. Solo in questo modo riusciranno effettivamente a migliorare le proprie performance sia in termini di sostenibilità che di profitto, contribuendo così agli obiettivi di Europa 2020”.

Come partecipare a “LAST CALL to Europe 2020”
La partecipazione alla sessione plenaria e ai workshop pomeridiani (Growth is Smart; Growth is Sustainable; Growth is Inclusive) in cui si articolerà la Conferenza Internazionale è gratuita. L’iscrizione può essere effettuata attraverso il sito www.sodalitas.it, e potrà considerarsi finalizzata una volta ottenuta conferma tramite mail da parte di Fondazione Sodalitas.
La Fondazione riserverà a ciascun partecipante a LAST CALL un biglietto per l’ingresso in Expo nella giornata del 19 giugno.


Link: http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2015-04-20/lavoro-smart-city-diritti-umani-l-impegno-10mila-imprese-europee-la-crescita-sostenibile-100130.shtml?uuid