L’espressione “open government” (letteralmente “governo aperto”) indica un concetto di governance a livello centrale e locale, basato su modelli, strumenti e tecnologie che consentono alle amministrazioni di essere “aperte”, “trasparenti” nei confronti dei cittadini e disponibili, al fine di favorire azioni efficaci e garantire un controllo pubblico sull’operato.

open_government

L’Open Government, dunque, rappresenta un modello di amministrazione che chiama gli enti e le istituzioni pubbliche a ripensare gli schemi operativi e i processi decisionali consolidati, in particolare dal punto di vista delle modalità e degli strumenti attraverso i quali si espleta la relazione con il cittadino. Un modello “open” all’interno delle amministrazioni pubbliche centrali e locali, difatti, si contraddistingue per forme di discussione e collaborazione con i cittadini, così come per azioni di comunicazione aperta e trasparente nei confronti della comunità locale. In una logica di Open Government le amministrazioni mettono al centro la comunicazione e la collaborazione con i cittadini, sono aperte al dialogo e al confronto diretto e partecipato con i privati e quindi focalizzano i processi decisionali sulle effettive esigenze e necessità delle comunità locali. Centralità del cittadino, amministrazione partecipata e collaborativa, insieme a trasparenza, apertura dei dati e delle informazioni e alla loro condivisione attraverso le nuove tecnologie digitali (Internet e il Web in primo piano) quindi, sono i tratti distintivi dell’Open Government.

L’Open Government Partnership (OGP) è un’iniziativa multilaterale promossa dall’Amministrazione Obama il cui scopo principale è quello di condurre tra i partner internazionali uno scambio di informazioni e un processo di aggiornamento reciproco sulle rispettive politiche nell’ambito della trasparenza della pubblica amministrazione, della lotta alla corruzione e della democrazia partecipata.

L’Italia ha ufficialmente aderito a tale partnership con lettera del Ministro per la pubblica amministrazione e innovazione il 5 settembre 2011. I Paesi aderenti si sono impegnati ad intraprendere nuove iniziative nell’ambito del governo aperto tra cui la redazione di un Piano d’azione nazionale e la successiva auto-valutazione sui progressi compiuti.

L’Italia, in quanto Paese membro della piattaforma internazionale Open Government Partnership (OGP), ha presentato il 2° Piano d’azione nazionale. Il documento programmatico contiene azioni e obiettivi individuati grazie anche ad un processo di consultazione con gli stakeholder della PA, così come indicato nei principi della Open Government Declaration.

La riforma della PA – ddl 04-08-2015

Piano d’azione nazionale 2014-2015

Italia al 4° posto degli OGP Awards 2014

Agenda Digitale Regione Lazio

Guida pratica per una Pubblica Amministrazione di qualità