da Lazio Innova


Grazie a un accordo tra la Commissione europea e il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) gli imprenditori sociali e i micro-imprenditori avranno accesso a 500 milioni di euro di finanziamenti. Questo sostegno sarà messo a disposizione nell’ambito del programma europeo per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI), che fornirà una garanzia di 96 milioni di euro per il periodo 2014-2020, grazie alla quale saranno mobilizzati oltre 500 milioni di euro in prestiti. Il programma si rivolge alle persone che desiderano avviare o sviluppare ulteriormente la loro impresa sociale o microimpresa, in particolare a quelle che hanno difficoltà ad accedere al mercato del lavoro o ai finanziamenti.

La garanzia per gli erogatori di microfinanziamenti o finanziamenti sociali è gestita e attuata dal FEI per conto della Commissione europea. I 96 milioni di euro della garanzia EaSI offriranno ai fornitori di finanziamenti protezione contro il rischio di credito. La precedente iniziativa di microfinanza Progress ha contribuito alla creazione e alla salvaguardia di oltre 47.000 posti di lavoro.

Il FEI non fornirà sostegno finanziario diretto alle imprese, ma attuerà lo strumento per mezzo di intermediari finanziari locali, come istituti di microfinanza e di garanzia e banche operanti in tutti i 28 paesi dell’Ue  e negli altri paesi che partecipano al programma EaSI. Gli intermediari tratteranno direttamente con le parti interessate per fornire sostegno nell’ambito dello strumento.

Il Fondo europeo per gli investimenti

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) fa parte del gruppo Banca europea per gli investimenti. La sua missione principale è sostenere le micro, piccole e medie imprese (Pmi) dell’Europa, aiutandole ad accedere ai finanziamenti. Il FEI elabora e sviluppa capitale di rischio e capitale di crescita, garanzie e strumenti di microfinanza diretti specificamente a questo segmento di mercato. In questo ruolo, il FEI promuove l’innovazione, la ricerca e lo sviluppo, lo spirito imprenditoriale, la crescita e l’occupazione. Gli impegni totali netti del FEI per fondi di “private equity” ammontavano a oltre 8,8 miliardi di euro alla fine del 2014.  Con investimenti in oltre 500 fondi, il FEI è un attore di primo piano nel capitale di rischio europeo, vista l’ampiezza e la portata dei suoi investimenti, soprattutto nei settori ad alta tecnologia e nella fase iniziale. Il portafoglio di garanzie per prestiti del FEI ammontava a oltre 5,6 miliardi di euro in più di 350 operazioni a fine 2014, collocandolo tra i più importanti prestatori di garanzie per le PMI europee e per la microfinanza.

Il programma per l’occupazione e l’innovazione sociale

Nell’ambito del programma europeo per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI), la Commissione europea sostiene la microfinanza e i finanziamenti per l’imprenditoria sociale con una dotazione complessiva di 193 milioni di euro per il periodo 2014-2020. L’obiettivo è migliorare l’accesso al microcredito, cioè ai prestiti fino a 25.000 milioni di euro, in particolare per le persone vulnerabili e le microimprese. Inoltre, per la prima volta, la Commissione europea intende sostenere l’imprenditoria sociale con investimenti fino a 500.000 euro. Il sostegno a microfinanza e imprenditoria sociale sarà attuato attraverso la garanzia EaSI, che consentirà ai fornitori di microcredito e agli investitori in imprese sociali di raggiungere imprenditori che prima non era possibile finanziare a causa del loro profilo di rischio. La Commissione europea ha selezionato il FEI per l’attuazione della garanzia EaSI.

Per ulteriori informazioni sul supporto dell’Ue a microfinanza e imprenditoria sociale:

Programma EaSI

Sostegno dell’Ue all’imprenditoria sociale