da www.corrierecomunicazioni.it


La nuova funzionalità “ufficio postale” può essere scaricata su smartphone e tablet anche da chi non è titolare BancoPosta. Permette di monitorare anche spedizioni e localizzare postamat


Un’app per fare la fila negli uffici postali: con lo smartphone si prenota il ticket elettronico che permette di arrivare nell’ufficio a ridosso del proprio turno. E’ una delle novità presentate da Poste Italiane con le app,  utilizzabili da smartphone e tablet che permettono di effettuare in modo semplice numerose operazioni postali e finanziarie in mobilità, disponibili gratuitamente su GooglePlay eAppleStore. La nuova app ufficio postale è rivolta a tutti i cittadini anche a coloro che non sono in possesso di strumenti finanziari BancoPosta. E’ un nuovo contributo di Poste Italiane allo sviluppo inclusivo con l’ampliamento della platea di cittadini che potranno eseguire alcune, delle principali operazioni, disponibili in un ufficio postale utilizzando un’unica applicazione digitale semplice, sicura e alla portata di tutti.

Con la app ufficio postale è possibile richiedere il ticket elettronico che permette di prenotare in mobilità il proprio biglietto per la fila in ufficio postale. L’effetto dell’applicazione sarà quello di ridurre i tempi di attesa in quanto il cliente può programmare per tempo la visita e presentarsi in ufficio a ridosso del suo appuntamento. L’app consente inoltre di accedere al servizio per il monitoraggio dello stato di una spedizione tracciata e di ricercare e localizzare su mappa gli uffici postali, le cassette postali, gli Atm Postamat. Tramite l’app si potranno pagare i bollettini bianchi e premarcati e inviare telegrammi, raccomandate e posta prioritaria.

Per i servizi finanziari, Poste Italiane propone l’app BancoPosta: i clienti BancoPosta avranno una soluzione in più per gestire il proprio Conto BancoPosta e le carte Postepay. Basta un gesto per accedere al proprio Conto BancoPosta e alle proprie Postepay e conoscere il saldo ed i movimenti. Inoltre è possibile pagare i bollettini anche solo inquadrando il QR code con la fotocamera dello smartphone, disporre di trasferimenti di denaro attraverso il classico bonifico o il postagiro oppure tramite il servizio Moneygram, ricaricare la Postepay o le Sim di tutti i telefonini italiani e tanti altri servizi innovativi come il pagamento Nfc, il tutto autorizzato tramite il sistema di sicurezza PosteID.